Attività Giugno 2022

I dividendi percepiti questo mese ammontano a 773,50 euro.
IVR ha effettuato un reverse stock split 10:1, pertanto ora posseggo n.30 azioni.
Questo mese ho superato i 30000 euro di dividendi totali incassati.

Acquisti:
n.10 TGT nuova entrata
n.10 ITW nuova entrata
n.30 SLG nuova entrata
n.100 HRZN incremento
n.120 NWBI incremento
n.50 PTMN nuova entrata
n.150 OXSQ incremento
n.10 TROW incremento
n.65 BEN incremento
n.15 MDT nuova entrata
n.35 CASS nuova entrata

Vendite: /

Attività Maggio 2022

I dividendi percepiti questo mese ammontano a 811,75 euro.

Acquisti:
n.100 AGNC nuova entrata
n.10 SWK nuova entrata
n.80 CIM incremento
n.50 HRZN incremento
n.15 MDC incremento
n.20 HVT incremento
n.100 NYCB incremento
n.40 WDI incremento
n.20 VFC incremento
n.15 TROW incremento
n.35 MDC incremento
n.10 BBY incremento

Vendite: /

Chiedo AIUTO!

Ciao, sono Carlo e sono un drogato di dividendi.
Sono diventato uno schiavo della rendita: vi racconto la mia storia perché non facciate i miei stessi errori.

La mia dipendenza dai dividendi è iniziata in modo innocuo e un po’ per gioco, non riuscivo a vedere il pericolo intorno a me.
Sono passato da una vita che consisteva in divertimento e spensieratezza, alla vita di una persona schiava, che ha perso la libertà di astenersi dal ricevere una rendita.
Ho cominciato con qualche cedola sicura (tanto per provare, mi dicevo), creando momenti che mi permettevano di fare splendidi sogni e restare in pace con me stesso, distaccato dal vociare becero del mondo esterno. Piano piano mollai tutti gli amici che avevo (dei bravi ragazzi) per cominciare a frequentarne altri, ben peggiori.
Le brutte compagnie possono essere devastanti se non hai un carattere forte. Mi ubriacavo di cedole sempre più frequentemente ed erano sempre più pesanti. Ad un certo punto le cedole non erano mai sufficienti e non mi davano più alcuna emozione. In pratica sono stato obbligato a fare il salto di qualità e ho dovuto provare i dividendi.
Senza che me ne accorgessi sono stato risucchiato nel baratro e loro hanno inghiottito tutta la mia vita.
I primi tempi riuscivo a rimanere lontano dai dividendi per qualche giorno, e allora mi cullavo nell’illusione di riuscire a controllare la situazione, ma non era così.
Con il passare del tempo, le cose non hanno fatto che deteriorarsi.
Avevo come degli attacchi di panico che duravano finché non vedevo il nuovo accredito sul conto.
Purtroppo però, ad ogni incasso aumentava anche l’assuefazione, questo ti logora l’organismo, le crisi diventano sempre peggiori: tremi, sudi, sei ipersensibile ai rumori, hai paura di tutto e di tutti. Avevo allucinazioni e deliri persecutori. Ero arrivato a pensare che il mondo ce l’avesse con me.
Dopo qualche anno, oltre all’abuso dei dividendi ho affiancato anche la dipendenza dalle opzioni. Le prime volte mi accontentavo di una dose mensile, poi sono passato a massicce dosi settimanali.
Pensavo: “Arrivato a questo punto non è più possibile tornare indietro, sono spacciato!”, ma fortunatamente mi sbagliavo….

Un giorno ho detto basta, non ne potevo più.

Con grandissima forza di volontà, sono riuscito a smettere.
Mentre un investitore moderato può rimanere in astinenza senza grosse difficoltà, un drogato di dividendi non riesce a stare bene se non incassa quotidianamente la sua quota.
Soltanto poche persone hanno sviluppato una dipendenza forte come la mia. Una buona parte di loro dopo una certa età ha messo la testa a posto, mentre altri si trascinano ancora oggi da un forum all’altro. Ma, soprattutto, ho amici che si sono ripuliti e ce l’hanno fatta.
Per qualche mese ci ero riuscito anche io. Ho ricostruito la mia vita, ed era straordinaria. Mi sentivo talmente libero e gratificato che ho dimenticato in fretta ogni cosa. Il mio cervello da tossico mi ha convinto che la dipendenza apparteneva ormai al passato e che non dovevo per forza astenermi del tutto. Ogni tanto mi concedevo qualche “assaggino”, giurando a me stesso che potevo smettere quando volevo. Ho ripreso saltuariamente ad incassare cedole, anche solo da semplici certificati. Sei mesi più tardi, avevo guadagnato di nuovo tutto quello che avevo perso durante l’astinenza e sono rientrato nel giro, più drogato di prima.

Conosco il problema e la sua soluzione. Ma questa volta, l’astinenza proprio non mi riesce. Per cui sto cercando un gruppo di sostegno, sperando di disintossicarmi e di trovare un aiuto in persone che hanno avuto il mio stesso problema.

Un caro saluto ai Dividend Junkies.

Attività Marzo 2022

I dividendi percepiti questo mese ammontano a 623,21 euro.
Ho venduto ERF con un guadagno del 17,53% in ottica di riorganizzazione del portafoglio.

Acquisti:
n.20 WASH nuova entrata
n.80 NWBI nuova entrata
n.40 UGI incremento
n.10 LYB nuova entrata
n.50 HRZN nuova entrata
n.50 ABR incremento

Vendite:
n.60 ERF azzerata la posizione

Attività Febbraio 2022

I dividendi percepiti questo mese ammontano a 743,57 euro.
Ho venduto JQC con un guadagno del 4,70% in ottica di riorganizzazione del portafoglio.

Acquisti:
n.15 TROW nuova entrata
n.05 HII incremento
n.25 UGI incremento
n.30 MDC incremento
n.30 VFC incremento
n.40 T incremento
n.30 WDI incremento
n.30 PMT incremento
n.20 ABR nuova entrata
n.10 MMM incremento
n.55 HCSG incremento
n.100 NYCB nuova entrata
n.25 OMF nuova entrata

Vendite:
n.100 JQC azzerata la posizione

Attività Gennaio 2022

I dividendi percepiti questo mese ammontano a 926,83 euro.
Ho venduto SLB con una perdita del 62,62% per creare delle minusvalenze da sfruttare in futuro.

Acquisti:
n.20 KMI incremento
n.10 IMPPP nuova entrata
n.10 SOHOB nuova entrata
n.20 STRRP nuova entrata
n.10 WHLRD nuova entrata
n.50 SAMG nuova entrata
n.45 HCSG nuova entrata
n.20 MDC nuova entrata
n.50 GNL incremento
n.30 CCD incremento
n.50 DX incremento

Vendite:
n.20 SLB azzerata la posizione