Fondi di fondi

Ho deciso che voglio investire nei CEF che a me piacciono tanto, però per non sbagliare vorrei investire più o meno in tutto il comparto in modo da diversificare il più possibile e minimizzare il rischio.
Cerca che ti ricerca, ho trovato due strumenti, un ETF e un CEF, che mi permettono di soddisfare la mia richiesta iniziale ovvero investire in un ampio ventaglio di CEF.

ETF
Invesco CEF Income Composite ETF (PCEF)
TER: 2.07%
Yield: 7.80%

CEF
Cohen & Steers Closed-End Opp (FOF)
TER: 0.96%
Yield: 8.84%

Grafici a 10 anni Total Return
SPY Total Return Price Chart

Da questo grafico cosa possiamo dedurre?
1 – SPY (che è l’indice/media del mercato) non si batte tanto facilmente, anzi il più delle volte sono sonore bastonate.
2 – In generale la media dei CEF non batte la media del mercato, qualunque sia il suo contenitore (ETF o CEF).
3 – FOF vince a mani basse rispetto a PCEF, nonostante tutti i guru/fanatici/talebani degli ETF che si leggono in giro per la rete.
4 – Per battere una media (SPY) non ci vuole un’altra media (FOF o PCEF), ma ci vuole una singolarità, una eccellenza che emerga dalla media, ad esempio PTY.

SPY Total Return Price Chart

A presto.

Annunci

Attività Ottobre 2018

I dividendi percepiti questo mese ammontano a 294.41 euro.
KMI-A è diventata KMI con una conversione di 1:1.8.
La mia piccola azienda Betoil con una quota che vale 1.214 è in guadagno del 53.55%.

Acquisti:
n.100 JPC nuova entrata
n.30 NHF nuova entrata

Vendite: /

Adotta un CEF

Il titolo che ho dato a questo articolo è un po’ sbarazzino, ma vi assicuro che l’argomanto è serio 🙂 .

Allora, partiamo dall’inizio, e cioè che le borse americane sono il “mercato” (leggi QUI) pertanto e come al solito gli USA sono il mio mercato di riferimento.
Orbene, a questo punto, devo decidere come investire in questo mercato – piccola parentesi: dò per scontato che qui si parla di azioni (per quanto possibile) – chiusa parentesi.
Ci sono tre modi principali per investire (le opzioni, le lascio un attimo da parte perchè richiederebbero un discorso molto articolato e, dal mio punto di vista, sono solo di complemento).

Quindi abbiamo:
– azioni singole
– ETF
– CEF

A questo punto il mio ragionamento e, spero anche il vostro, mi impone di pensare che per investire al meglio sarebbe opportuno diversificare, ciò significa che lascio da parte le singole azioni.
Rimangono in pista due contendenti e la cosa si fà interessante.

– ETF – poche chiacchere, il più famoso, il più liquido, il top è sicuramente SPY

– CEF – boh? e chi ne ha mai sentito parlare?
Da subito vi segnalo che trovare CEF investiti al 100% esclusivamente in USA e relative azioni è praticamente impossibile soprattutto perchè hanno una gestione attiva pertanto non replicano un indice tout court, comunque ne ho scovato qualcuno interessante: BTO, PDI, ASG, EOS, STK e NHF.

Grafici a 5 anni Total Return

Curiosamente, il migliore del primo grafico PDI è quasi totalmente obbigazionario, mentre STK del secondo grafico ha in pancia un 8% di Cina.
I due CEF precedenti hanno un Ter (Total expense ratio) rispettivamente del 4,08% e dell’ 1,15%, ma vi ricordo che queste spese gravano sul NAV e non necessariamente si riflettono sul prezzo.

A presto.

Attività Luglio 2018

I dividendi percepiti questo mese ammontano a 367.24 euro.
SDRL ha effettuato una riorganizzazione societaria e non avendo abbastanza azioni mi è stata liquidata.
QCP in seguito ad una acquisizione mi è stata liquidata.
La mia piccola azienda Betoil con una quota che vale 1.37 è in guadagno del 73.43%.

Acquisti:
n.20 DMO incremento
n.20 BEN nuova entrata

Vendite: /

Cosa penso dell’oro

L’oro è un mito da secoli e a ben vedere anche recentemente, ogni portafoglio serio che possa definirsi tale, prevede una quota di oro. In molti consigliano di detenere una certa percentuale di oro.
Orbene, il mio personale pensiero sull’oro coincide incidentalmente con quanto scritto da Matteo Lombardo, che in un recente articolo sul suo blog (molto, molto interessante) ha mirabilmente ed efficacemente (a mio avviso) sviscerato la questione.
Mi preme sottolineare che dal basso della mia ignoranza, io non sarei mai stato in grado di scrivere un trattato del genere.

Ringrazio Matteo Lombardo per avermi concesso di condividere il suo articolo.

L’oro come investimento: 3 miti da sfatare

A presto.